x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Specialized S-Works 7, rI-evoluzione

27 febbraio 2018
di Sebastiano Modica
Il sistema di chiusura è una piccola rivoluzione. Confermati i due rotori BOA abbinati a un piccolo velcro sulla zona falangea. Sono proprio i rotori BOA a cambiare
Specialized S-Works 7, rI-evoluzione

Ci sono brand che aggrediscono il mercato con novità a getto continuo, spesso senza logica di continuità con i prodotti precedenti, tagliando nettamente i ponti con il passato. Altri invece che perseguono una strada apparentemente più sicura ma non certo priva di rischi, quella del perfezionamento di un prodotto anno dopo anno, ancora più rischiosa se i prodotti in oggetto sono ai vertici delle classifiche di vendite e gradimento da parte del pubblico.
Specialized ormai da anni persegue una politica di aggiornamento dei propri prodotti forte di un team che non solo si interfaccia costantemente con i numerosi atleti professionisti, ma anche con le migliaia di appassionati che scelgono i prodotti della Big S, sia che si tratti di biciclette sia di componentistica e accessori.
Il 2018 è foriero di numerose novità, e stavolta il mirino punta a due prodotti che non solo sono tra i più apprezzati da atleti e appassionati, ma rappresentano per molti il punto di arrivo per quanto concerne lo stato dell’arte del settore di mercato a cui appartengono. Ci riferiamo a quello delle calzature e dei caschi.
La grandezza del brand di Morgan Hill è tale che per ogni prodotto sfornato dall’azienda californiana è concepito, disegnato e prodotto da team specializzati in ogni settore di mercato in cui sia presente.
Non deve stupire pertanto come questa logica di affinamento sia l’obiettivo di tutti i team interni di Specialized, intenzionata a perfezionare ulteriormente un prodotto che potrebbe rimanere sul mercato per qualche anno ancora, ma pure a ridefinire nuovi standard produttivi e innalzare così l’asticella della ricerca tecnologica applicata al ciclismo.
Le nuove scarpe S-Works 7 e il casco Evade sono la summa di queste evoluzioni, anzi, ri-evoluzioni di prodotto che analizzeremo in dettaglio.

La S-Works 7 nel dettaglio

Quello delle scarpe è un settore strategico per Specialized, con una gamma che praticamente abbraccia ogni fascia di mercato forte di una differenziazione di prodotto ben articolata tale da rispondere alle esigenze di chiunque, sia per tipologia di utilizzo che di budget.
La linea S-Works rappresenta l’apice della gamma, scarpe che per cura costruttiva, scelta dei materiali e tecnologia si pongono a riferimento della categoria.
Le S-Works 6, ormai da anni sul mercato, hanno rappresentato un netto passo avanti rispetto ai modelli precedenti grazie ad accorgimenti sia dal punto di vista biomeccanico sia costruttivo tale da renderle un capitolo nuovo rispetto ai modelli che sostituivano.
L’introduzione di un materiale come il Dyneema, lo stesso utilizzato dalla Nasa, una nuova suola Fact, nuovi materiali e design rivisto hanno alzato l’asticella tecnologica di un bel po’. Dopo anni era arrivato il momento di perfezionare un prodotto che per molti già era perfetto. E le novità introdotte con le nuove 7 non sono certo poche, alcune così profonde da portarci a definire le ultime arrivate l’ennesimo nuovo capitolo che prende il meglio dal precedente e lo evolve, in meglio.
Se esteticamente le 7 potrebbero sembrare molto simili alle 6, tale sensazione è per certi versi confermata. La pulizia estetica rende le scarpe Specialized riconoscibilissime tra tutte le proposte di mercato e i tecnici hanno ritenuto opportuno continuare su tale linea sebbene le similitudini si fermino qui.

La tomaia

La tomaia cambia e se nella 6 era un mix di pelle sintetica e Dyneema, nella nuova 7 i pannelli di Dyneema si estendono ulteriormente, con l’aggiunta di un rivestimento in TPU, un polimero termosaldato, allo scopo di proteggere ulteriormente la tomaia e donare un effetto “gommato” al tatto. I vantaggi si traducono in una tomaia indeformabile dove serve, e allo stesso modo flessibile nelle zone in cui vi è necessità di avere più libertà.
Oltre a uno spazio maggiore per le dita, la nuova 7 introduce un inedito “Padlock” al tallone meno costrittivo del precedente. Questa è una delle zone della scarpa in cui i tecnici sono intervenuti profondamente analizzando i feedback provenienti dai professionisti che hanno usato, e usano tuttora, la 6. La parte posteriore presenta pertanto una zona più morbida. Ciò si traduce in un’inalterata tenuta della scarpa al tallone, ma con imbottitura e dimensioni riviste a tutto vantaggio del comfort.

Specialized S-Works 7, rI-evoluzione

Il sistema di chiusura

Il sistema di chiusura è un’altra piccola rivoluzione sebbene esteticamente sembri molto simile al precedente. Vengono confermati i due rotori BOA abbinati a un piccolo velcro sulla zona falangea, ma sono proprio i rotori BOA a cambiare avvalendosi di registri in alluminio CNC con sigle incise al laser e non più in plastica come sugli attuali modelli.
Denominati S3, sono frutto di una partnership tra l’azienda produttrice BOA con sede in Colorado e Specialized; e progettati specificatamente per queste scarpe, permettono una regolazione più fine e millimetrica nonché un ticchettio durante la regolazione meno avvertibile.

Specialized S-Works 7, rI-evoluzione

La suola

La suola infine è stata integralmente ridisegnata, alleggerita e con un indice di rigidità che passa da 13 a 15. Attraverso un sofisticato software con cui è stato possibile mappare la pressione dei piedi sulle suole, i tecnici sono intervenuti sulla suola irrigidendola nelle zone più soggette a pressione e riducendone il materiale laddove tali pressioni sono minori. Accorgimenti che peraltro contribuiscono a una riduzione generale di peso.
La nuova scarpa S-Works 7 è disponibile in taglie che vanno dalla 36 alla 49 con mezze misure per le taglie comprese tra la 38 e la 47. Tre al momento i colori disponibili sul mercato italiano, integralmente nero o bianco ed una versione in Edizione Limitata Fluo/Lava. Il prezzo è di 370 euro.

Specialized S-Works 7, rI-evoluzione
© RIPRODUZIONE RISERVATA